I Comuni

San Pietro Avellana
Pescocostanzo
Roccaraso
Agnone
Pietrabbondante
Pescasseroli
Villetta Barrea
Scanno
Alfedena
Castel di Sangro
Rivisondoli
Sulmona
Isernia
Vastogirardi
Pizzoferrato
Roccascalegna
Rocchetta a Volturno
Cerro al Volturno
Scapoli

Castel di Sangro

Castel di Sangro è una città di 5.895 abitanti della provincia dell'Aquila. Il comune è capoluogo e sede principale della Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia

La Città sorge, al limite di una valle molto ampia, sulla riva destra di un corso d'acqua, a carattere torrentizio, il Sangro, avente le sorgenti nei pressi della bellissima cittadina di Pescasseroli (centro molto frequentato per il turismo estivo); prima di raggiungere la valle il torrente forma un lago di discrete dimensioni nell'invaso naturale in prossimità di Barrea, altro ridente Comune facente parte del Parco Nazionale d'Abruzzo; a valle di Castel di Sangro il torrente si arricchisce di altre acque e assume la caratteristica di fiume gettandosi poi nel Mar Adriatico. Il Sangro è ancora popolato da trote della specie "fario" e, frequentemente, è sede di gare di pesca, valevoli per il titolo italiano. È la sede commerciale della zona, nonché attivo centro turistico per la vicinanza con gli impianti sciistici di Roccaraso, Pescocostanzo e Rivisondoli. Convento della Maddalena in una giornata nevosa [modifica]

Da visitare

Tra le cose da visitare a Castel di Sangro ricordiamo: " La Basilica di Santa Maria Assunta " Il Museo civico Aufidenate, all'interno dell'ex Convento della Maddalena, museo archeologico e sede di frequenti mostre temporanee sulle tradizioni locali e l'intero centro storico. " Nello stesso convento è anche presente il Museo Internazionale della Pesca a Mosca intitolato a Stanislao Kuckiewicz. " La Civita " Ruderi del Castello Medioevale

Musei

" Museo Civico Aufidenate" - " Museo Internazionale della Pesca a Mosca Stanislao Kuckiewicz

Sport

La squadra di calcio locale, il Castel di Sangro Calcio, per gli amici semplicemente "il castello", ha raggiunto la serie B qualche anno fa (1996-1998). Pertanto, è stato costruito uno stadio (intitolato a Teofilo Patini, uno fra i maggiori pittori di fine '800 e primi '900) da 7200 posti circa, ma che in occasione di un'importante partita contro il Pescara per rimanere in serie B (che è finita bene per il castello, e il Pescara, perdendo, ha dovuto rinunciare alla serie A), e di un'altra di Coppa Italia contro l'Inter, altrettanto importante, quantomeno per la fama dell'avversario (finita in pareggio 1 a 1), ha toccato i 10000 spettatori, con l'aggiunta di tribune metalliche removibili. Castel di Sangro vanta delle attrezzature sportive di alto livello, forse sotto-sfruttate. Nelle vicinanze dello stadio, sono presenti anche molte attrezzature per la pratica del tennis, con il Centro F.I.T. (Federazione Italiana Tennis), e numerosi campi, due dei quali coperti e riscaldati, sfruttabili nelle giornate invernali. Di gran rilievo anche il Palazzetto dello Sport, recentemente rimodernato, capace di ospitare partite di calcio a 5, pallacanestro (tra le quali quelle della locale squadra Sangro Basket) e pallavolo; è dotato di tribuna per gli spettatori. Sempre a proposito di pallavolo, la squadra sangrina Volley Alto Sangro lotta per la promozione in Serie D. Poi c'è da qualche anno un divertente parco acquatico, completo di scivoli e onde artificiali, con due piscine più un lago da girare affittando un pedalò, una barca a remi o una moto d'acqua. Nella stessa zona, trova posto anche un secondo lago per la pesca alla trota. Da segnalare anche il parco faunistico Abruzzo Zoo, ospitante vari animali della zona e non (alcuni giungono da altri continenti), con la possibilità di gite a cavallo.